La Vitamina A è una vitamina molto importante per il corpo, che è spesso indicato come retinolo. Anche se questo termine non è del tutto corretto, come spiegheremo di seguito. In questo articolo, spieghiamo che cosa è questa vitamina, quanto è alto il fabbisogno giornaliero e come una carenza può essere rilevato rapidamente. 

 

Che cos’è la Vitamina A?

L’ingrediente attivo è una vitamina liposolubile, retinolo è il nome comune, ma appartiene più ad un gruppo di sostanze. Oltre al retinolo, appartiene alla retina. Inoltre, il trattamento è decisivo. Se, ad esempio, viene convertito, si forma il palmitato di retinile. In questa forma di stoccaggio è anche più presente nel fegato del corpo. L’ingrediente attivo viene assorbita da una preparazione vitaminica o, meglio ancora, dal cibo. L’acido retinico e retinico, d’altra parte, può essere prodotto dal corpo stesso. Insieme ad altri lipidi, si accumula infine nell’intestino, dove viene trasportato al fegato dopo l’esterificazione. Una materia prima per l’assorbimento di l’ingrediente attivo sono β-carotene, così come α-carotene e β-criptoxanthine. Il compito fondamentale della l’ingrediente attivo è quello di assumere funzioni biologiche nel corpo. Non tutti gli esseri viventi, tuttavia, sono in grado di assorbire la sostanza attraverso il cibo (alcune specie di gatti, per esempio, sono escluse da questo).

 

Quali sono i sintomi della carenza di Vitamina A?

Dal momento che il retinolo è spesso indicato anche come una vitamina visiva, una carenza si traduce principalmente in una visione più povera. Nel peggiore dei casi, la cecità notturna può verificarsi, a causa del fatto che il corpo spesso utilizza la vitamina per produrre coloranti visivi e può anche essere ritenuto responsabile quando si tratta di distinguere tra luce e buio. In medicina, questa carenza è anche conosciuta come ipovitaminosi. Il corpo è più sensibile alle infezioni, la pelle diventa secca, così come le unghie e gli occhi. Una delle cause di questa carenza può essere lo stress, ma ci sono molti modi in cui questo può accadere. Ad esempio, coloro che si confrontano regolarmente con troppa luce solare e hanno ancora la pelle chiara corrono facilmente il rischio di soffrire di una carenza. Inoltre, alcuni farmaci hanno anche un’influenza negativa sull’assorbimento della vitamina nel corpo.

 

 

Come funziona la Vitamina A e quando può aiutarmi?

Retinolo assume molti compiti nel corpo. Per farne parte:

  •  Partecipazione al metabolismo delle proteine e dei grassi
  •  Produzione di coloranti visivi
  •  Crescita di pelle, mucose e cellule del sangue
  •  Sviluppo di ovociti e spermatozoi
  •  Contribuisce alla salute di ossa, cartilagini e dentisti

Si tratta quindi di una vitamina versatile che l’organismo utilizza in modi diversi e per scopi diversi.

 

Dove è contenuta la Vitamina A?

Fortunatamente, l’ingrediente attivo si trova in numerosi alimenti, che possono quindi essere inclusi nel piano nutrizionale in modo benefico. Qui si distingue principalmente tra origine animale e vegetale. Le prime 10 includono i seguenti alimenti (le cifre tra parentesi indicano il contenuto equivalente retinolenico in microgrammi per 100 grammi di alimento):

  •  Olio di fegato di merluzzo (30.000)
  •  Fegato di manzo (7.744)
  •  Patate dolci (0-10.000)
  •  Succo di carota (950)
  •  Cavolo verde (730)
  •  Spinaci, grezzi (470)
  •  Tuorlo d’uovo (380)
  •  Mais, crudo (185)
  •  Albicocche (60-80)

Con il contenuto di l’ingrediente attivo, dipende sempre un po’ da come viene consumato il rispettivo alimento. Il contenuto di mais crudo o spinaci è notevolmente superiore a quello del mais cotto o degli spinaci già preparati. È quindi importante sapere sempre esattamente come si può trarre il massimo beneficio da una carenza che deve essere compensata dal cibo.

Vitamin A Süßkartoffeln Lebensmittel

 

Qual è il fabbisogno giornaliero di Vitamina A per uomini e donne?

Il fabbisogno giornaliero di l’ingrediente attivo varia a seconda del sesso. Ad esempio, le donne hanno bisogno di 0,8 mg di l’ingrediente attivo al giorno, mentre gli uomini dovrebbero assumere 1,0 mg. Per quanto riguarda il dosaggio, è facile orientarsi sui valori degli alimenti e calcolarli utilizzando le basi di calcolo riportate di seguito. Particolare attenzione dovrebbe essere presa con le donne quando sono incinte, come un dosaggio troppo alto può portare a deformità nel bambino. Durante questo periodo di tempo si dovrebbe astenersi dal prendere eventuali prodotti aggiuntivi. Inoltre, a seconda del sintomo da trattare, si raccomanda un metodo di trattamento diverso. Ad esempio, l’acne, che spesso può essere trattata con alcuni prodotti che contengono l’ingrediente attivo.

 

C’è un sovradosaggio di Vitamina A?

Se si ingerisce troppa l’ingrediente attivo, ipervitaminosi si verifica. Questo si verifica perché la vitamina liposolubile in eccesso non può rompersi e quindi rimane nel fegato. Fatto interessante: il fegato degli animali è generalmente considerato particolarmente ricco di l’ingrediente attivo. Negli eschimesi, tuttavia, il fegato non viene consumato dagli orsi polari perché può essere classificato come tossico a causa del suo elevato contenuto di l’ingrediente attivo. Contiene fino a 42 mg di l’ingrediente attivo. Se l’ipervitaminosi si verifica, la pelle diventa giallastra. A lungo termine, il sovradosaggio porta al vomito, diarrea, una riduzione dell’attività tiroidea e, infine, l’intossicazione. Nel peggiore dei casi, il paziente muore.

Esistono integratori di Vitamina A a sostegno?

Il mercato degli integratori alimentari offre una vasta gamma di integratori di Vitamina A per le carenze. Sono di solito disponibili senza prescrizione medica. Tuttavia, dosi più elevate di prodotti richiedono l’emissione di una ricetta. Il dosaggio regolare è di 2.500 microgrammi ed è quindi già superiore al normale fabbisogno giornaliero. La forma di dosaggio più comune è compresse, capsule sono disponibili anche. È importante prestare sempre attenzione al livello di dosaggio per evitare il sovradosaggio a lungo termine.

Vitamin A Nahrungsergänzungsmittel

Caratteristiche di qualità scientifica

La scienza, che si è occupata molto della vitamina, ha scoperto che non ci sono quasi nessuna differenza di qualità tra i diversi prodotti. Essi differiscono principalmente in termini di dosaggio, che è altrettanto importante per il successo. La Vitamina A è scientificamente suddivisa in categorie biologiche-mediche. Oltre a retinolo, esteri retinolo, retinil acetato, palmitato di retinile e propionato di retinile, che sono metabolizzati con il corpo, anche svolgere un ruolo nell’effetto. I derivati dell’acido retinico, d’altra parte, non hanno un effetto completo perché il corpo non può metabolizzarli come retinolo. La Vitamina A IE è chiamata 0,3 microgrammi di retinolo, mentre 1 RE corrisponde a 1 microgrammo di retinolo, che a sua volta è diviso in 6 microgrammi di betacarotene e 12 microgrammi di altri carotenoidi.

Riferimenti a fonti esterne
  1. https://de.wikipedia.org/wiki/Vitamin_A
  2. https://www.gesundheit.gv.at/leben/ernaehrung/info/tagesbedarf-vitamine
  3. Curr Pharm Des. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10637381 2000 Feb;6(3):311-25.
  4. Am J Clin Nutr. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10731492 2000 Apr;71(4):878-84.
  5. Proc Nutr Soc. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10466190 1999 May;58(2):449-57.
Riassunto
Data